Perché e come intervenire in un villaggio?

Villaggio Caboxangue
L'Associazione è presente in Guinea Bissau da 12 anni. 
E questo tempo non è ancora sufficiente per comprendere bene che processi mettere in atto per promuovere un villaggio piccolo come Caboxangue. 
Si è iniziato collaborando con la costruzione della Missione dei Frati Minori. 
La Missione rappresenta un punto di riferimento per la popolazione e una presenza concreta di persone motivate al cambiamento. 
Si è poi deciso di rispondere al bisogno primario dell'acqua con la costruzione di due pozzi a pompa manuale ancora funzionanti. 
La nascita della scuola ha creato forza lavoro e sta garantendo l'istruzione a 380 bambini. 
Ogni anno se ne aggiungono una settantina. 
Ma cosa accade a questi ragazzi dopo aver concluso il percorso scolastico? 
Per poter continuare gli studi e frequentare le scuole superiori, i ragazzi di 14 – 15 anni devono lasciare il villaggio: se la famiglia non ha possibilità economiche questo non avviene. 
Si è allora deciso di istituire delle borse di studio con la formula del microcredito, per sostenere lo studio dei ragazzi più meritevoli. 
E dopo? Dopo serve loro un lavoro perché solo attraverso un lavoro viene veramente riconosciuta la dignità ad un uomo e una donna. 
Nel villaggio di Caboxangue non vi sono opportunità di lavoro. 
Ma c'è un potenziale ancora non sfruttato che vale la pena di indagare. 
Infatti, come unica alleata e fonte possibile di produzione, rimane la terra. 
La coltivazione della terra e la produzione di riso, mais, ortaggi vari può rappresentare un investimento a costo molto basso. 
E' però necessario motivare, aiutare le persone a comprendere perché può essere di aiuto individuare nuovi modi di operare. 
E il reale cambiamento parte delle persone del luogo. 
Nasce da qui il progetto per l'avvio di un percorso di formazione specializzata nel settore agricolo, collegata ad una piccola azienda agricola del luogo che ha lo scopo chiudere il cerchio dall'istruzione al lavoro sfruttando il più possibile i beni del luogo senza quindi la necessità di importare modelli della nostra cultura che spesso diventano fallimentari nel tempo. 
Questi 12 anni ci sono serviti per comprendere che non serve a nulla portare troppa tecnologia ma è necessario formare e preparare i nuovi uomini, attraverso la cultura del lavoro che anche nella nostra storia ha sempre rappresentato un settore vincente. 
I viaggi in terra africana avranno questo scopo: aumentare la conoscenza e le strategie di sviluppo nelle persone del villaggio e se servirà imparare il portoghese, beh faremo un corso di lingua!

Gruppo di volontari a Caboxangue
Lavoro con le donne del villaggio

pdf
Nome File: Giornalino Settembre 2012
Dimensione File: 505 kb
Scarica File

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli